354 – Riccardo Macinai

“Pandora e le altre”

 

Dall’ 11 al 28 gennaio 2004

Orario: Lun-Ven 21.00-23.00 Dom 10.30-12.30, 17.00-19.00

È difficile parlare o scrivere del proprio lavoro perchè l’inevitabile coinvolgimento emotivo non permette una buona visione ‘’insieme; è come guardare qualcosa attraverso una lente di ingrandimento, si vedono soltanto i dettagli.

Tutti sanno che la fotografia è il mezzo migliore per riprodurre la realtà, è fedele ed oggettiva. Qualche volta però una fotografia può essere anche altro. Tutto è cominciato quando mi sono accorto che guardando attraverso la macchina fotografica le cose e sopratutto le persone mi apparivano sorprende mente diverse rispetto a quando le guardavo senza macchina.
La sorpresa per questo fatto era ed è la sensazione prevalente. Sorpresa di scoprire che partendo da un volto reale si poteva approdare ad un’immagine lontana dal vero priva di intenti documentativi ma con una sua autonomia e con un suo motivo per farsi guardare.

Mi piace pensare a queste foto come a dei non-ritratti di giovani donne, istanti perfetti ed effimeri che grazie alla macchina fotografica ho catturato e resi permanenti violandone la loro elusività. Fare questo mi ha dato piacere.

Infine desidero ringraziare “la Soffitta”, che ha ospitato le mie foto, e in modo particolare Francesco Mariani che questa mostra l’ha fortemente voluta.

Riccardo Macinai

Lascia una risposta